Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

cách chơi cờ bạc thắng_web cá độ bóng đá hợp pháp_tỷ lệ cá cược bóng đá trực tuyến

Judi Benson
judi-benson-1
Judi Benson è una americana che ha vissuto nel Regno Unito fin dal 1978 - abbastanza, dice, da sapere a che sponda dello stagno appartiene.
è scrittrice in Residence Dumfries and Galloway Royal Infirmary (Scozia), lavora con i pazienti, i medici e gli infermieri nel reparto Oncologico di cure palliative, che desiderano esprimersi attraverso la scrittura.
è anche una artista che ha esposto le sue opere soprattutto a Londra. Le sue poesie sono state pubblicate in un lungo elenco di riviste ed antologie, sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito ed è regolarmente invitata per letture in vari paesi. Ha scritto e letto alcune pieces a Radio 3 e Radio 4.
La sua poesia Burying the Ancestors, è stata selezionata per il The Forward Prize ed è pubblicata nel The Forward Book of Poetry, 2004. La poesia, "Shopkeeper's Sign", è comparsa come poesia del sabato su The Independent, 2002.
Altrettanto attiva a livello internazionale ha partecipato ai Festival Internazionali a Sarajevo; in Italia — Tarcento, Pistoia, Salerno; negli Stati Uniti, a Praga e Galway, e le sue poesie sono state tradotte in varie lingue fra cui italiano, ceco, spagnolo, bosniaco e serbo-croato.
La sua ultima raccolta di poesia, "The Thin Places" è stata pubblicata nel 2006. Ha al suo attivo due raccolte pubblicate da The Rockingham Press: "Call It Blue" nel 2000 e "In the Pockets of Strangers", 1993. Ha collaborato alla compilazione e contribuito con la sua poesia "Ghost Notes to You Again, a Last Poems and Other Words, Ken Smith, 1938-2003" (suo marito), Bloodaxe Books, 2004.
Con Agneta Falk, ha curato "The Long Pale Corridor - Contemporary Poems of Bereavement", Bloodaxe Books, 1996.
Con Ken Smith, ha curato, "Klaonica - Poems for Bosnia", Bloodaxe Books, 1993.
Ha curato e prodotto "What Poets Eat", una antologia di poesie collegate al cibo e ricette con illustrazioni di Frances Wilson, Foolscap, 1994.
Tra il 1987 e il 1996 ha curato e prodotto "Foolscap", una rivista di poesia e prosa, con illustrazioni in bianco e nero.
è stata spesso ospite dei progetti di Casa della poesia: Verba Volant (Salerno, 2000), Sidaja (Trieste, 2002 e 2003), Incontri internazionali di poesia di Sarajevo (2002 e 2003), Il cammino delle comete (Pistoia, 2005).