Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

game slot doi thuong_cách cá độ bóng đá hiệu quả_nhà cái khuyến mãi 2019

Gianni D'Elia
gianni-d-eelia-3
Gianni D’Elia (Pesaro 1953), libero docente e traduttore, tiene corsi e seminari di letteratura italiana e francese. Ha fondato e diretto la rivista ?Lengua” (1982-1994), collaborando come critico a numerosi quotidiani e riviste. Ha pubblicato il romanzo "Gli anni giovani" (Transeuropa, 1995) e le raccolte poetiche "Non per chi va" (Savelli, 1980; Marcos y Marcos, 2000), "Interludio" (Taccuini di Barbablù, 1984), "Febbraio" (Il lavoro editoriale, 1985), "Città d’inverno e di mare" (Campanotto, 1986), "Segreta" (Einaudi, 1989), "Notte privata" (Einaudi, 1993), "Congedo della vecchia Olivetti" (Einaudi, 1996), "Guerra di maggio" (San Marco dei Giustiniani, 2000), "Sulla riva dell’epoca" (Einaudi, 2000), "Bassa stagione" (Einaudi, 2003), "Trovatori" (Einaudi, 2007). Importanti i suoi due libri su Pasolini, "L'eresia di Pasolini" e "Il petrolio delle stragi. Postille a ?L'eresia di Pasolini?" (pubblicati da effigie). Ha tradotto poeti simbolisti e surrealisti: "Taccuino francese" (Edizioni di Barbablù, 1990), "I nutrimenti terrestri di Gide" (Einaudi, 1994) e "Lo Spleen di Parigi" di Baudelaire (Einaudi, 1997). Nel 1993 ha vinto il premio Carducci.
Ha scritto anche i testi di alcune canzoni per Claudio Lolli, come "Il grande bluff", incluso nell'album "Intermittenze del cuore" del 1997, "Riascoltando gli zingari felici", in "Dalla parte del torto", 2000 e "Le rose di Pantani", in "La scoperta dell'America", 2006.
è stato ospite di Casa della poesia a marzo del 2007.