Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

tặng tiền miễn phí_tỉ lệ kèo bóng đá trực tuyến_trang cá cược uy tín

Andrea Garbin
foto
Andrea Garbin è nato a Desenzano del Garda nel 1976 e vive a Castel Goffredo, in provincia di Mantova. Inizia a occuparsi di poesia con la nascita della Confraternita dell'uva, gruppo di autori mantovani e modenesi. Dal 2007 dirige gli incontri di poesia presso il Caffè Galeter di Montichiari (BS) venendo in contatto per la prima volta con Jack Hirschman. Inizia così una lunga serie di eventi e performance che vede la partecipazione di numerosi artisti e poeti che vede anche la partecipazione tra gli altri di Alberto Mori, Agneta Falk, Elisa Biagini, Antonieta Villami, Paul Polansky, Beppe Costa, Alexandra Petrova, Neeli Cherkowski, Mark Lipman e Dave Lordan. Tutto questo movimento di poeti tra Mantova e Montichiari porta alla nascita del Movimento dal sottosuolo, gruppo di poeti, musicisti e teatranti che vive tra Mantova, Brescia e Verona.Nel 2010 viene presentato ufficialmente il Manifesto dal sottosuolo, a Montichiari e alle Giubbe Rosse di Firenze. In seguito alcune azion'improvvise e manifest'azioni del movimento hanno toccato alcune piazze e librerie della Lombardia.
Ha pubblicato i libri di poesia "Il senso della musa" (Aletti) e "Lattice" (Fara) quest'ultimo in parte tradotto e presentato in Irlanda. Altre poesie sono apparse sulle antologie "Salvezza e impegno" e "Il valore del tempo nella scrittura" editi in seguito a due convegni poetici di Fonte Avellana. è inoltre autore dei "Canti di Confine", testi poetici che toccano temi politici, sociali e civili, una prima parte dei quali è pubblicata negli Stati Uniti in traduzione di Jack Hirschman. Per la narrativa ha pubblicato racconti sulle antologie "Per natale non esco" Transeuropa) e "Il rumore degli occhi" (Ed.Creativa). è curatore delle edizioni del romando "La fonte del Fabbro" di Fabrizio Arrighi e di "Anche ora che la luna" (Multimedia) di Beppe Costa. Dal 2011 cura la collana poetica itinerante delle edizioni Thauma, nello specifico per la regione Lombardia.
Altro elemento chiave è l'incontro con Fernando Arrabal, nel 2010, con cui collabora a Roma negli incontri presso la PellicanoLibri di Beppe Costa. Nasce infatti Dialectos, progetto di traduzione di poeti contemporanei stranieri nel dialetto mantovano-lombardo cui hanno collaborato sino ad oggi lo stesso Arrabal, Dave Lordan e Joumana Haddad.
Dal 2008 si occupa di teatro arrivando a co-fondare nel 2011 la compagnia Teatro Scariolante con la quale mette in scena, tra le altre cose, le novelledel Decameron nella riedizione di Aldo Busi. Ha collaborato con il Living Theatre, seguito laboratori con Julia Varley e partecipato al baratto culturale presso i Trivellini (BS) diretto da Kai Bredholt dell'Odin Teatret. è autore del testo teatrale "L'inferno freddo di Marlene", in lavorazione con la regia di Viviana Piccolo.