Nuovo sito per Casa della poesia. Cosa ne pensate? Inviateci un feedback
04/04/2011

nhà cái tặng tiền miễn phí 2019_baccarat gồm bao nhiêu bộ bài_kênh cá độ bóng đá

Petr Hru?ka
hurska
Petr Hru?ka (Ostrava, 7 giugno 1964) è un poeta, sceneggiatore, critico letterario e accademico ceco.
Ha conseguito una Laurea in Ingegneria alla Università Tecnica di Ostrava (si è specializzato nella depurazione, 1987), MA alla Facoltà delle Scienze Umanistiche alla Università di Ostrava (1990-94, tesi "Prosa e poesia nella subcultura Ceca contemporanea") e Ph.D. alla Facoltà delle Scienze Umanistiche alla Masaryk Università di Brno ("Il surrealismo del dopoguerra e la reazione al momento del modello d'avanguardia nella poesia ufficiale", 2003).
Lavora al Dipartimento per la letteratura Ceca della Accademia di Scienze della Repubblica Ceca a Brno dove si focalizza sulla poesia Ceca post-1945. è stato un co-autore del quarto volume de Storia della letteratura Ceca 1945 – 1989, del secondo volume de Dizionario degli scrittori Cechi dal 1945, e de Dizionario delle riviste letterarie Ceche, delle antologie periodiche e degli almanacchi 1945-2000. Lavora anche come lettore di letteratura Ceca alla Masaryk Università e all'Università di Ostrava. è un editore delle riviste Host e Obrácená strana měsíce. Tra il 1995 ed il 1998 ha partecipato alla pubblicazione della rivista Landek. Co-organizza serate letterarie, festivals ed esibizioni ad Ostrava; inoltre recita nel cabaret di Ji?í Sur?vka.
Suo fratello gemello Pavel è un critico letterario. Petr Hru?ka vive con la sua ragazza Yvetta Ellerová (cantante e compositrice nei gruppi Norská trojka, e Complotto) e i loro tre bambini a Ostrava.
Petr Hru?ka dice: "La poesia non è la decorazione della vita". Secondo lui, la poesia deve "eccitare, disturbare, stupire, sorprendere, deve togliere la sicurezza dal lettore, deve demolire le esistenti soddisfazioni estetiche e crearne di nuove." Descritto come il poeta del disordine e dei pericoli nascosti nella vita di ogni giorno, confronta i lettori con un mondo apparentemente familiare, e comunque sorprendente nella suà realtà. Sui suoi libri Ivan Wernisch ha scritto: "Lei riesce a scrivere poesia priva di cose inutili e senza fronzoli lirici." è uno dei più lodati poeti Cechi dell'era post-1989.
Pubblica poesia in molte riviste (Host, Tvar, Revolver Revue, Literární noviny, Souvislosti, Weles ecc.), scrive recensioni per Tvar e la stazione radio Ceca Vltava, e scrive articoli accademici (per Host, Tvar, Slovenská literatúra, Protimluv, Obrácená strana měsíce ecc.). Le sue poesie sono state tradotte in Inglese, Francese, Tedesco, Sloveno, Olandese, Polacco. Nel 1998 è ha ricevuto il Dresdner Lyrikpreis.

Ha preso parte all'edizione del 2010 degli Incontri internazionali di poesia di Sarajevo.