Nuovo sito per Casa della poesia. Cosa ne pensate? Inviateci un feedback
04/04/2011

cá cược bóng đá qua điện thoại_đăng ký nhận tiền cược miễn phí 2019_game đánh bạc online

Michele Obit
michjele-obit-1
Michele Obit è nato nel 1966 a Ludwigsburg (Germania), vive e lavora a Cividale del Friuli (Udine).
Ha curato e tradotto, nel 1998, l’antologia “Nuova poesia slovena” per l’Editoriale stampa triestina.
Nel 1999 ha tradotto in italiano le poesie per l’infanzia di Srecko Kosovel pubblicate con il titolo “Il ragazzino e il sole”. Nel 1999 ha inoltre co-fondato il laboratorio sulla traduzione poetica Linguaggi di-versi / Razlicni jeziki.
All’interno della manifestazione “Stazione Topolò / Postaja Topolove” che si tiene ogni anno sul confine italo-sloveno cura gli incontri letterari denominati “Voci dalla sala d’aspetto/Glasovi iz cakalnice”.
Ha pubblicato "Notte delle radici" (1988, Vattori) e "Per certi versi" (1995, Kellerman Editore, Vittorio Veneto).