Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

nghiên cứu baccarat_web ca cuoc mien phi_bóng đá ảo 188bet

Dane Zajc
dane-zajc-1
Il poeta, drammaturgo e saggista Dane Zajc è nato nel 1929 a Zgornja Javor??ica presso Morav?e e ha vissuto a Ljubljana (Slovenia) fino al 2005, anno della sua morte. Ha scritto poesia, drammi poetici e saggi e anche poesie, opere teatrali e favole per l'infanzia. Ha pubblicato una quarantina di libri, tra cui le seguenti raccolte di poesia: "Po?gana trava" (Erba bruciata), 1958; "Jezik iz zemlje" (Lingua di terra), 1961; "Ubijavci ka?" (Uccisori di serpenti), 1968; "Glava sejavka" (La testa seminatrice), 1971; "Pesmi" (Poesie), 1973, rist. 1976, 1979; "Ro?engruntar" (Fioricultore), 1975; "Si videl" (Hai visto), 1979, rist. 1998; "Kepa pepela" (Grumo di cenere), 1984; "Zarotitve" (Scongiuri), 1985; "Krokar" (Il corvo - edizione di lusso in dieci lingue, con dodici incisioni del pittore Jo?e Tisnikar), 1997 e "Dol dol" (Giù giù), 1998. Tradotto in moltissime lingue. ha ottenuto vari premi per la poesia e letterari, tra cui il prestigioso premio Pre?eren. è stato Presidente dell'Accademia slovena delle scienze ed arti ed è considerato uno dei più importanti poeti sloveni del secondo dopoguerra.
Ospite di Casa della poesia nel 2005, è indimenticabile la sua lettura nel corso di Napolipoesia nel Parco, insieme all'attore e musicista, Janez ?kof. Già molto malato volle regalarci una delle sue ultime memorabili letture.